“Ti amo ma non sono innamorato di te” è, attualmente il problema di relazione più diffuso. Non siamo più disposti ad accontentarci di relazioni comode, ma ci aspettiamo che siano completamente soddisfacenti.

L’amore è divenuto il collante che tiene unite le relazioni, ma la nostra cultura lo ha considerato come un soggetto troppo grande o troppo mistico perché possa essere definito con precisione, misurato e capito.

Non esiste mito della nostra società più forte di quello secondo cui “L’amore vince tutto”. Questa, però, è solo una verità parziale, la decisione, il coraggio e il tempo investito sono egualmente importanti, ma poiché tendiamo a non indagare la vera natura del loving attachment, non possiamo coglierne la complessità.

E’ impossibile avere una relazione pienamente soddisfacente e senza conflitti; evitare le discussioni può impedirci di amare veramente. L’alternativa è la disperazione e l’impotenza di un: “Mi spiace, tesoro, non sono più innamorato”.

L’ILYB (I Love You But = ti amo, ma…) può essere evitato e, con maggiore conoscenza dell’amore e del modo in cui cambia nel corso del tempo, la passione ritornerà insieme a una relazione davvero soddisfacente.

Questo è quanto si legge in un libro sulla crisi della coppia (Ti voglio bene, ma non ti amo più – A.G. Marshall) che è un interessante saggio scritto da uno stimato terapista della coppia che aiuta ad analizzare le modalità di comunicazione, di litigio e di espressione dei sentimenti, e propone dei passi ben precisi per cercare di superarli.

Soprattutto punta sulla positività, su quello che vogliamo opposto a quello che non vogliamo, anche se di solito quest’ ultima visione è quella più immediata e semplice da cogliere.

Da qui possiamo cogliere spunti per migliorare la nostra relazione di coppia, che al giorno d’ oggi soffre per la perdita della sua identità, della passione, del sentirsi insieme e dell’ impegnarsi giorno dopo giorno uno a fianco dell’altro.

– il primo incontro è gratuito, viene spiegato il metodo di lavoro e si prendono i primi eventuali accordi nel caso vi sia la volontà di proseguire.
– i successivi colloqui durano 1 ora ciascuno nei quali si partecipa in coppia o separatamente a seconda delle esigenze; in questi incontri vengono evidenziati i valori di base per una buona relazione di coppia, che sono l’impegno, la passione e l’intimità; si verifica le capacità di comunicazione/discussione della coppia, la capacità affettiva, la componente sessuale, la complicità e la capacità di dare e ricevere; si valuta il percorso affettivo vissuto dai due partner;
– vengono utilizzati i principi base del counseling umanistico di Carl Rogers, quindi un approccio che prevede di “aiutare le persone ad aiutarsi”.
– spesso tra un incontro e l’altro vengono proposti piccoli esercizi da svolgere a casa; in questo modo si accelera il processo di crescita e di conoscenza della coppia.

Modalità di intervento

Via Chat

I colloqui si svolgono tramite la chat di Whatsapp o tramite Skype. Il primo colloquio è gratuito per conoscerci e creare le basi per un piano di lavoro individuale

I successivi colloqui, della durata di un’ora hanno un costo di 65 euro, è possibile comperare un pacchetto 3 colloqui a 150 euro.

Via e-mail

Con questa modalità vi è un invio di due e-mail alla settimana assolutamente personalizzate e calibrate sulle problematiche di chi richiede supporto. Nelle mail vi saranno spunti per attuare il cambiamento desiderato e esercizi da mettere in atto.

Il costo per è di 50 euro al mese o 120 euro per tre mesi. La prima settimana è gratuita.

Benvenuto al percorso Dai una scossa alla tua relazione

Prenota subito la tua sessione gratuita per iniziare a gettare le basi per un percorso che ti porti chiarezza e consapevolezza e che ti aiuti a raggiungere una nuova armonia nella tua relazione !
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt