fbpx

Il buco

 In Film

Focus: E’ l’ #uomo che si trasforma in #bestia. Il film esaspera il concetto di #fame e di #povertà, inscenando una lotta tra poveri dove solo l’iniquità è la soluzione, tra #omicidi, #cannibalismo e soprusi ai danni di chi è inferiore. Tutto per garantire la #sopravvivenza.

Il Buco è un thriller-horror diretto da Galder Gaztelu- #Urrutia e disponibile in streaming su #Netflix. Il #film dopo aver conquistato diversi premi al Festival di Sitges e il pubblico al Festival di Toronto 2019, sta facendo parlare di sé per genialità, spunti di riflessione, citazionismo e #crudeltà. Il film è ambientato in una #prigione verticale molto particolare: un numero indefinito di persone sono recluse all’interno di una torre altissima, in celle suddivise per piani. Al centro della #torre c’è un #buco, all’interno del quale si muove una #piattaforma. Ogni giorno e per solo una volta in 24 ore, questa piattaforma si muove: al piano zero dove si trova una brigata d’alta cucina questo piano mobile viene imbandito con i piatti preferiti dei detenuti e, partendo dal primo livello, scende gradualmente, portando il cibo (si spera) a tutti, fermandosi solo per due minuti ad ogni piano.

L’interrogativo è: riusciranno ad alimentarsi anche quelli che sono all’ultimo livello, o prima di loro le persone avranno mangiato più di quanto necessitano per sopravvivere? Le cose si complicano perché una volta al mese i #detenuti vengono cambiati di #livello, il che significa che quelli erano in basso potranno risalire e capitare lì dove il cibo arriva prima, diversamente chi era in alto potrebbe sperimentare la fame. Quale sarà la conseguenza di questa oscillazione?

 

Post recenti
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt