fbpx

Enneatipo uno: il perfezionista

 In Enneagramma

Enneatipo uno: il perfezionista Struttura del carattere orientata al perfezionismo: elegge degli ideali di perfezione che preserva da attacchi esterni e per questo motivo tende ad essere intollerante e giudicante verso chi non li condivide (pensa di avere sempre ragione) Estremamente critici e puntigliosi vogliono la perfezione e quindi rimangono in un costante stato di compulsione che li spinge a migliorarsi sempre di più: in loro vi è un giudice interno che li giudica sempre Nell’infanzia è stato orientato al compito: il bravo ragazzo che quando si è comportato bene ha ricevuto un premio; se si comporta in modo non conforme agli standard dell’ambiente circostante, viene aspramente criticato: essendo nato tra le critiche la storia personale si basa sull’equivalenza complessa “amore=critica”. Fa grande uso delle locuzioni “si deve”, “bisogna”: essendo concentrato su ciò che andrebbe fatto, non c’è spazio per i desideri che emergono dal profondo; la rabbia è giudicata negativa e per questo repressa, non riconosciuta (tende a somatizzare le tensioni) e manifestata spesso tramite cause sociali, quali la politica: quando è consapevole della rabbia interna, può diventare solidale e altruista Tende alle strutture polari (bianco o nero), ama il rispetto per le regole e desidera che anche gli altri le osservino, è votato “all’unico modo giusto”: l’approccio multiplo alla soluzione dei problemi sembra un invito all’anarchia; preferisce la pianificazione a lungo termine (tendenza a procrastinare) a discapito di quella a breve termine in quanto gli permette di fare le “cose perfette” Nel rapporto di coppia vive nella perenne paura di nascondere i suoi lati oscuri al partner generando una tensione che cresce con l’avanzare del rapporto: quando viene raggiunto il punto critico, cominciano a mettere sotto accusa il partner per paura del rifiuto, in quanto hanno paura della fine del rapporto e decidono di chiudere prima che il coinvolgimento sia eccessivo; in genere tendono a mettere su un piedistallo il partner: quando sono innamorati, il critico sonnecchia, ma appena l’uno si sente minacciato o geloso si riattiva attaccando le manchevolezze dell’altro

Post suggeriti
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt